Il 10 novembre, il ‘day one’ delle console Next-Gen di Microsoft ormai è alle porte, e possiamo fare un riepilogo di tutto quello che sappiamo, sia della prossima console nonché versione più potente di Xbox, che la più piccola ed economica di sempre. La Next-Gen del Gaming è appena incominciata con Xbox Series X e Xbox Series S.

Xbox Series X e Xbox Series S

Il design, la struttura e le dimensioni

Xbox Series X

La Xbox Series X è un monolite nero, consistente di un unico blocco massiccio, un singolo pezzo che ispira solidità e potenza. Caratteristica che salta subito all’occhio è la foratura superiore con il suo gioco di luce, che è accentuato dal colore verde alle estremità inferiori dei tanti fori.

Xbox Series X

Sono presenti dei piccoli piedi, per mettere la console in orizzontale. Un piedistallo rotondo fisso, invece su un lato inferiore per poter mettere la Xbox Series X in posizione verticale.

Un design che ispira potenza e solidità

Xbox Series S

Xbox Series S

In questo caso, la maggior parte delle persone è d’accordo: il design di Xbox Series S è carino, gradevole e molto piccolo.

Probabilmente rimane la console più apprezzata dal punto di vista estetico. E io sono molto d’accordo.

L’Hardware, il cuore e la potenza

Xbox Series X

Come ampiamento e discusso, l’Xbox Series X è molto potente. Leggermente più potente di PS5. Condividono comunque, in linea di massima, la stessa architettura. I processori e le GPU, infatti, sono state implementate da AMD.

CPU: Custom AMD Zen 2 octa-core a 3,8 GHz (3,66 GHz w/ SMT), 7 nm
GPU: Custom RDNA 2, 12 TFLOPS, 52 CUs a 1,825 GHz, Ray Tracing, Variable Rate Shading
RAM: 16 GB GDDR6, 320 bit bus
Larghezza della banda di memoria: 10 GB a 560 GB/s, 6 GB a 336 GB/s
Memoria interna: SSD Custom 1 TB NVME
Espansione di memoria: fino a 1 TB
Memoria esterna: supporto ad HDD USB 3.2
Flusso I/O: 2,4 GB/s (nominale), 4,8 GB/s (file compressi, hardware custom per la decompressione)
Drive ottico: 4K UHD Blu-Ray
Performance: 4K @ 60 fps, fino a 120 fps
Peso: 4,45 kg
Dimensioni: 15,1 x 15,1 x 30,1 cm
Porte: HDMI 2.1 output, 3 x USB 3.02, Ethernet, alimentazione, Slot per la memoria
Audio: Dolby Digital 5.1, DTS 5.1, Dolby TrueHD con Atmos, fino a 7.1 LPCM

Xbox Series S

Il processore (CPU) è lo stesso di Xbox Series X, e in generale tutta l’architettura è praticamente la stessa. La GPU come già detto più volte, invece, ha meno potenza. Questo naturalmente per far rientrare il budget sotto un certo tipo di fascia di prezzo.
Essenzialmente l’hardware fa girare gli stessi giochi di Series X ad una risoluzione minore, 1440p o 1080p.
Prendendo in considerazione il tipo di fascia a cui si propone, li considero dei normali compromessi.

CPU: 8-core 3.6GHz (3.4GHz con SMT) AMD 7nm custom
GPU: 4 teraflops a 1.565GHz
RAM: 10GB GDDR6
Frame rate: Fino a 120fps
Risoluzione: 1440p con upscaling 4K
Archiviazione: 512GB NVMe SSD
Spazio utilizzabile: 364GB

Xbox Series S

I giochi e la retro compatibilità, passati presenti e futuri di Xbox Series X e Xbox Series S

Uno dei punti di forza della console Microsoft è la retrocompatibilità. Quindi non solo Xbox One, ma anche Xbox 360 e addirittura il primo modello di Xbox.

Inoltre molti giochi delle scorse generazioni di Xbox migliorano visibilmente dal punto di vista grafico e della velocità di caricamento.

In futuro arriveranno giochi come Fable, Halo Infinite e molti altri giochi di una certa importanza.

Naturalmente da non dimenticare l’acquisizione di Zenimax, e quindi oltre The Elder Scrolls (Skyrim) e la serie di Fallout, arriverà anche il nuovo gioco di Bethesda ambientato nello spazio Stardfield.

Zenimax include anche gli sviluppatori di Doom e Quake, nonchè di Prey e la saga di Wolfestein.

Un presente di retrocompatibilità e un futuro roseo.

I problemi non problemi di Xbox Series X e Xbox Series S

Le cartuccie con SSD sono davvero molto comode, ma all’inizio costeranno davvero troppo. Probabilmente in futuro i prezzi diminuiranno.

Il problema principale comunque è appunto la ‘mancanza’ di giochi. Videogiochi sviluppati per dimostrare la potenza di Xbox Series X non sono presenti. Non c’è una vera e propria ‘Line Up’ di lancio.
Questa secondome è l’unica falla, ma è anche un problema abbastanza rilevante.

Xbox Series X e Xbox Series S

La console è potente, i servizi e le peculiarità come per esempio quella del Quick Resume, sono davvero ottime e non esiste ancora niente del genere da nessun altra parte.

Nonostante titoli come Yakuza o Watch Dogs Legions e altri multipiattaforma, con i quali è possibile vedere la potenza della console, bisogna purtroppo sottolineare la mancanza di una vera e propria Line Up di lancio.

Xbox Series S

Qui oltre ai problemi di una line up di esclusive, si aggiunge il discorso della risoluzione.

200 euro di differenza devono valere i vari compromessi di risoluzione e grafica. Per alcuni possono valere e per altri no. Il mondo è bello perchè è vario, ed ora c’è una scelta in più.

Xbox Series X e Xbox Series S

Il sentimento, le speranze, il futuro

Xbox ha avuto giochi di un certo rilievo, Halo per esempio è un gioco che mi è rimasto nel cuore. Il sentimento della community di Xbox è davvero positivo e le speranze sono davvero altissime. Un cosi alto numero di Studi di sviluppo non può altro che portare ad un futuro sicuramente pieno di videogiochi di altissimo rilievo.
E non vediamo l’ora di mettere il carburante a questa macchina che è la console più potente al mondo che abbiamo al momento.

Sentimento, speranze e futuro condivisi anche da Xbox Series S. Alla fine è sempre una console Xbox di prossima generazione, che lo vogliate o no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.