Uno degli ultimi eventi videoludici più importanti degli ultimi decenni è stata l’acquisizione da parte di Microsoft dell’intera Zenimax. Passata al vaglio della Commissione Europea si conferma come una delle acquisizioni più importanti di tutti i tempi nell’ambito del Gaming.

In aggiunta agli ultimi avvenimenti alcuni documenti appartenenti al colosso di Redmond rivelerebbero alcuni piani ancora poco noti.

Vault, il futuro bunker di Microsoft

Infatti Microsoft vorrebbe dar vita ad una nuova sussidiaria, e questa avrebbe il nome di “Vault”. Nome azzeccato, visto che Bethesda, inclusa nelle aziende di Zenimax, sta continuando lo sviluppo della serie Fallout.

Ricordiamo che nell’universo di Fallout, il Vault è un tipo di installazione sotterranea concepito dalla Vault-Tec. Ufficialmente, vennero creati per proteggere più di un migliaio di abitanti da un olocausto nucleare. In realtà erano parte di un esperimento governativo.

Vault, il futuro bunker di Microsoft

‘Vault’, per questo potrebbe essere considerato il futuro bunker di Microsoft. Nel “Vault” reale sarebbero inclusi praticamente tutti gli studi di casa ZeniMax Media, da Bethesda Softworks a id Software, da Arkane Studios a MachineGames.

Vault, il futuro bunker di Microsoft

Ancora i dettagli non sono noti, lo saranno nel momento del completamento dell’acquisizione, che sarà ufficializzato nella prima metà di questo 2021.

Controller Xbox One

Il Vault di Fallout dovrebbe proteggere dalle radiazioni nucleari, ma non dalle varie speculazioni che vogliono renderla più indipendente da Microsoft. Con la possibilità di poter continuare a sviluppare videogiochi anche per PlayStation 5, Nintendo Switch e Google Stadia, oltre che Xbox e PC.

Naturalmente ancora non vi è alcuna certezza a riguardo. Come, d’altra parte, non è certa l’esclusività dei giochi ZeniMax solo per piattaforme Xbox e PC.

Dual Sense

Se nell’articolo dell’acquisizione “Microsoft compra Bethesda, notizia clamorosa!”, ero quasi certo della preferenza della piattaforma Xbox, oggi in realtà non è cosi scontata. Sono sicuro che Sony, con PlayStation 5 saprà giocare bene anche lei le sue carte.

Questa potrebbe davvero essere una mossa decisiva nella battaglia fra esclusive. Staremo a vedere con interesse lo svolgersi degli eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.