Oddworld Soulstorm è l’ultimo capitolo di una serie di videogiochi ideata da due veterani della CGI Sherry McKenna e Lorne Lanning. Quando uscì il primo capitolo, nel 1997, godeva della miglior computer grafica dell’epoca. Crearono un intero mondo con il suo particolare ecosistema, con le sue regole, ambientazioni suggestive e musiche capaci di trasportarti in atmosfere davvero uniche. Con un gameplay particolare attraverso un connubio di azione e stealth, includendo anche enigmi ambientali. Tutto correlato da una storia davvero intrigante, emozionante ed attualissima, che faceva riflettere sull’estremo consumismo, sul rispetto della natura e l’importanza dell’aiuto del prossimo. Un’impatto notevole soprattutto considerando l’epoca, dove non era ‘obbligatorio’ aggiungere per forza il ‘politicamente corretto’ in ogni opera artistica.

Oddworld Soulstorm e il protagonista Abe

Dal 1997 al 2014 uscirono 4 titoli che vengono considerati la “serie originale”. Nel 2014 è uscito, prima per PlayStation poi per PC, il primo capitolo della “nuova serie” con protagonista Abe. Qui vengono raccontate le sue gesta e quelle dei suoi fratelli ‘mudokon’.

OddWorld: Soulstorm è il nuovo capitolo, uscito per ora su PlayStation 5 e PC, che segue le vicende di Abe nelle sue avventure successive.

Oddworld Soulstorm

I vecchi titoli della saga probabilmente avevano, per quanto riguarda la direzione artistica generale, un’ambientazione molto più “dark”. Ma le fattezze ‘emozionanti’ del personaggio non fanno rimpiangere questa caratteristica. Le atmosfere restano comunque cupe e drammatiche, anche se avremmo voluto un po’ più di quel humor nero che ha caratterizzato l’intera saga.

Oddword: Soulstorm è un platform con ambientazioni in 3D, come alcuni titoli precedenti della saga (nella fig. a sinistra ‘Oddworld: New ‘n’ Tasty!’ ), i primi capitoli invece erano sviluppati con un’ottima grafica 2D. In questo ultimo lavoro purtroppo la precisione dei controlli in alcuni punti, per quanto riguarda l’interazione con l’ambiente, avrebbe voluto un lavoro di perfezionamento migliore. Il gioco risulta comunque davvero ricco e longevo, ed è ben sviluppato, è bene ricordarlo, da un team di piccole/medie dimensioni. L’unico peccato è che dal lato tecnico queste piccole e rare imperfezioni a volte mettono il giocatore in una situazione di frustrazione nel proseguimento di alcuni livelli. Grazie anche agli aggiornamenti, presenti e futuri, probabilmente il gioco migliorerà notevolmente sotto questo punto di vista.

Non fa e non preme: è frustrante!

E’ bene però fare un piccolo appunto. Il gioco ha dinamiche simili ai precedenti titoli della saga, ed è improbabile riuscire a finire un livello al primo colpo, senza morire qualche volta. Il gameplay non risulta difficile, ma è necessario qualche ‘trial & error’ per concludere il livello. Questa è una caratteristiche dello stile di gioco, da non confonderla con la frustrazione del pulsante che non esegue il doppio salto o non fa ‘appendere’ a dovere il personaggio, perchè questi sono causa di bug a livello tecnico. Se siete alle prime armi con delle situazioni del genere consiglio di dargli più di una possibilità perchè ne varrà sicuramente la pena.

Su PlayStation 5 gira molto bene alla risoluzione nativa di 1440p a 60FPS, anche se in alcune parti sembra fare un po’ di fatica, anche questo probabilmente avrà bisogno di qualche patch. Le ambientazioni generali sono di altissimo livello, cosi come le musiche e le atmosfere che vi faranno davvero emozionare molto in alcuni punti, soprattutto se siete dei fan. Si è voluto mantenere lo stesso gameplay, e dal punto di vista di fan, se da una parte potrebbe essere confortante, dall’altro si perde quella costante scoperta di nuove meccaniche di gioco che si aveva nei primi capitoli. In particolare mi sarei aspettato dei nemici diversi dal titolo precedente. Capricci da fan.

Oddworld : Soulstorm, un ottimo capitolo della serie

Ho ‘sbloccato’ solo un finale di Oddworld Soulstorm, ma posso considerarlo certamente un ottimo capitolo della serie, che ha voluto mantenere lo stesso stile e gameplay dell’intera saga. Per questo motivo il gioco verrà apprezzato notevolmente dai fan storici. Per gli altri sarà la bella scoperta di un titolo ‘vecchia scuola’. Lo consiglio sicuramente ai possessori di PS5. A parte qualche piccolo problemino a livello tecnico sicuramente risolvibile nei prossimi aggiornamenti, posso tranquillamente confermare che è all’altezza dei capitoli precedenti.

Oddworld Soulstorm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.