A distanza di due anni dalla ‘mia esperienza’, l’Xbox Game Pass continua ad evolversi e restare il punto di riferimento di ogni servizio in abbonamento videoludico. Aggiungendo il servizio di gaming in cloud, è diventato davvero un prodotto incomparabile. Ultimo e non meno importante l’arrivo, fra altri interessantissimi giochi, la completa Legendary Edition di Mass Effect, la recente rimasterizzazione dei tre videogiochi della famosa saga di BioWare. Senza dimenticare l’ultima partnership con Ubisoft, per portare Ubisoft Plus anche su Xbox Series X/S, e il gioco Rainbow Six Extraction direttamente nel Game Pass al Day One.

Ricordiamo che nella versione Ultimate e PC di Xbox Game Pass è incluso anche l’abbonamento EA Play e tutti i suoi giochi. In questo momento l’abbonamento include davvero tantissimi giochi, moltissimi ‘Tripla A’. Impossibile, prima o poi, non averci a che fare.

Xbox Game Pass

xCloud, il futuro e anche un po’ presente.

Xbox Cloud Gaming è il servizio di gioco via streaming di Microsoft. Rilasciato inizialmente in beta testing nel novembre del 2019, il servizio è stato successivamente lanciato per gli abbonati di Xbox Game Pass Ultimate il 15 settembre 2020.

Provando il servizio mi sono reso conto che siamo quasi arrivati nel momento in cui faremo a meno di appoggiarci alla potenza hardware locale. Io possiedo un computer ‘medio’ e per adesso riesco a far girare tutti i giochi, almeno in full HD.

Ho provato Halo Infinite via cloud, e ho ‘sentito’ subito la leggerezza di gestione generale. Input Lag quasi assente, ottima velocità di caricamento, il tutto nonostante non avessi la fibra vera e propria, ma un HTTC 100Mb con ping a 7 ms. Durante la campagna principale, molto spesso dimenticavo di giocare in streaming e questa è davvero un fatto fondamentale nella considerazione generale.

I ‘first-party’, ossia tutti i videogiochi di Microsoft Game Studios futuri saranno inclusi, e già immagino la leggerezza di giocare a Starflield in cloud, non solo su PC ma tutti i dispositivi compatibili.

Xbox Game Pass

L’importante acquisizione di Zenimax e Activision Blizzard

Ricordiamo l’acquisizione di Zenimax, da parte di Microsoft, e la futura grande acquisizone di Activision Blizzard. Gli abbonati al Game Pass sono arrivati a 25 Milioni e questi ultimi eventi fanno cresce sempre di più l’azienda. Le parole ufficiali di Phil Spencer hanno sottointeso la totale sostenibilità dell’Xbox Game Pass. Ci aspetterà sicuramente un futuro interessante dal punto di vista videoludico. Noi, come utenti e fruitori di questi contenuti, non potremmo che essere davvero contenti.

Aspettiamo le future mosse di Sony, si rumoreggia un abbonamento unico che includerà PS Plus e PS Now. Tenendo in considerazione anche gli ultimi brevetti per la retro compatibilità delle precedenti PlayStation, il fantomatico abbonamento di Sony riuscirà ad essere al livello del vincente abbonamento di Microsoft dedicato al gaming? Rimaniamo sintonizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.