Remedy e Rockstar sono al lavoro sui remake di Max Payne 1 e 2. La notizia arriva direttamente da Remedy, che ha annunciato il rifacimento di una delle saghe fra le più iconiche della storia dei videogiochi.

Max Payne Remake

Sam Houser, il fondatore di Rockstar Games, ha confermato: “Siamo stati entusiasti quando i nostri amici di lunga data di Remedy ci hanno contattato per rifare i giochi originali di Max Payne. Siamo grandi fan del lavoro che il team di Remedy ha creato nel corso degli anni, e non vediamo l’ora di giocare queste nuove versioni”.

Max Payne Remake

Max Payne fu uno sparatutto in terza persona realizzato inizialmente nel 2001 da Remedy Entertainment, che ha gettato le basi per una tipologia di racconto attraverso atmosfere particolarmente interessanti, con intermezzi stile fumetto, e un doppiaggio in italiano di tutto rispetto. La sua particolarità fu il famoso “bullet time“, il rallentamento del tempo sparando durante dei salti spettacolari dal punto di vista cinematografico. Quest’ultimo ispirato direttamente dal film Matrix uscito qualche anno prima. Il motore grafico fu il MaxFx Engine, molto valido considerando l’epoca.

Max Payne Remake
Max Payne con il motore grafico di Control? Un sogno ad occhi aperti

I due remake utilizzeranno il motore di gioco proprietario, il Northlight Engine, che Remedy ha utilizzato fra gli altri anche per Quantum Break, Control e utilizzerà per Alan Wake 2.

I remake di Max Payne 1 e 2 usciranno come un singolo titolo per PC, PlayStation 5, Xbox Series X e Xbox Series S. Attendiamo pazientemente ulteriori dettagli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.